Organi di controllo
10 Novembre 2020
Centrale rischi
10 Novembre 2020

Spese sanitarie

DETRAIBILE LA SPESA PAGATA CON CARTA DI CREDITO O DEBITO DEL FAMILIARE

L’Agenzia delle entrate ha chiarito che il pagamento della spesa sanitaria con la carta di credito o debito del familiare rispetta il requisito della tracciabilità e, pertanto, l’intestatario del documento di spesa può portare in detrazione la stessa.

È indispensabile, comunque, che l’onere sia stato sostenuto ed effettivamente rimasto a carico del contribuente e la prova di tale presupposto è data dalla fattura (ricevuta o documento commerciale) intestata al contribuente che detrae la spesa.

Fanno eccezione a tale regola e possono essere pagati in contanti, senza perdere il diritto alla detrazione, l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o dalle strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

(Agenzia delle entrate, risposta a interpello n. 484, 19/10/2020)