SABATINI-TER
5 Luglio 2016
SISTRI
5 Luglio 2016

RIMBORSI IVA

Priorità nell’esecuzione dei rimborsi Iva anche per le prestazioni di servizi di cui alla lettera a-ter

È stata estesa ai contribuenti che esercitano prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di complemento relative ad edifici la modalità di rimborso Iva in via prioritaria (entro 3 mesi dalla richiesta) ai sensi dell’articolo 38-bis, D.P.R. 633/1972.
Tale previsione consentirà di limitare il danno finanziario derivante dall’estensione del reverse charge a tali prestazioni di servizi, disciplina che è in vigore dal 1° gennaio 2015: il D.M. 29/04/2016 ricomprende nel perimetro dell’agevolazione anche i soggetti che effettuano in modo prevalente le prestazioni di cui all’articolo 17, comma 6, lettera a-ter) del D.P.R. 633/1972 (servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di complemento relative a edifici).
Per quel che riguarda il comparto delle costruzioni tale nuova fattispecie si aggiunge al rimborso Iva prioritario già riconosciuto dal 2007 per le prestazioni di servizi, o di manodopera, rese in dipendenza di contratti di subappalto nel settore edile (articolo 17, comma 6, lettera a), D.P.R. 633/1972).
L’erogazione prioritaria dei rimborsi dell’eccedenza d’imposta detraibile si applicherà a partire dalla richiesta relativa al secondo trimestre dell’anno d’imposta 2016 (scadenza modello TR entro il 01/08/2016), ma varrà anche in sede di compilazione dei successivi modelli TR e dichiarazioni Iva annuale.
(Ministero dell’economia e delle finanze, Decreto 29/04/2016, G.U. n. 111 del 13/05/2016)