Adempimenti auto uso dipendenti
11 Dicembre 2017
Split Payment
15 Gennaio 2018

Notizie brevi Agenzia delle Entrate

IPER AMMORTAMENTO: determinazione dei costi rilevanti e adempimenti documentali per fruire dell’iper ammortamento

L’Agenzia delle entrate ha fornito nuove precisazioni sulla disciplina dell’iper ammortamento: le attrezzature e gli altri beni strumentali non possono essere inclusi autonomamente in alcune delle categorie di beni agevolabili, con l’unica eccezione che riguarda i beni che sono accessori strettamente indispensabili alla ordinaria dotazione del bene principale. Non può essere in ogni caso considerato rilevante il costo della perizia giurata (o dell’attestazione) di conformità.
Per quanto riguarda gli aspetti procedurali, l’Agenzia delle entrate, oltre a rimandare alla circolare n. 547750 del Ministero dello Sviluppo economico, specifica che devono essere soddisfatti entro il termine di chiusura del periodo di imposta a partire dal quale l’impresa intende avvalersi dell’agevolazione.

(Agenzia delle entrate, Risoluzione n. 152, 15/12/2017 e Ministero dello Sviluppo economico, Circolare n. 547750, 15/12/2017)

IMPOSTA DI BOLLO: approvato il nuovo modello per optare per l’assolvimento dell’imposta di bollo in modalità virtuale

È stato pubblicato il nuovo modello accompagnato dalle istruzioni e dalle specifiche tecniche per optare per il versamento dell’imposta di bollo, relativa agli atti e documenti emessi nell’anno precedente: sostituisce quello approvato dalla Agenzia delle entrate il 17 dicembre 2015.
Il modello può essere trasmesso direttamente dai contribuenti interessati (abilitati a Entratel/Fisconline) ovvero per il tramite di intermediari abilitati.

(Agenzia delle entrate, comunicato stampa, 24/05/2017)

BONUS SUD: modifiche al modello per la fruizione del credito di imposta per gli investimenti nel mezzogiorno

L’articolo 1, comma 98-108, L. 208/2015 ha previsto l’attribuzione di un credito di imposta a favore delle imprese che effettuano investimenti al Sud mediante l’acquisizione di particolari beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.
Il modello per la trasmissione telematica della comunicazione, disponibile dallo scorso 27 aprile 2017, è stato modificato per adeguarlo alla più recente normativa europea.
Il nuovo modello (con le relative istruzioni) va utilizzato per presentare la istanza per il credito di imposta dall’11 gennaio 2018 fino al termine ultimo del 31 dicembre 2019.

(Agenzia delle Entrate, provvedimento n. 306414, 29/12/2017)

SISMA 2106: modalità di fruizione delle agevolazioni a favore delle imprese localizzate nella ZFU del sisma 2016

L’articolo 46, D.L. 50/2017 ha istituito una zona franca urbana nei Comuni delle Regioni del Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016. Alle imprese che svolgono la propria attività nella ZFU o che la hanno avviata entro il 31 dicembre 2017, è riconosciuta l’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’Irap, dall’Imu e dai contributi previdenziali e assistenziali, per i periodi d’imposta 2017 e 2018.
L’Agenzia delle entrate ha definito le modalità di fruizione delle agevolazioni, allo scopo di garantire che la presentazione dei modelli F24 con il codice tributo Z148 avvenga nel rispetto dei limiti dell’importo complessivamente concesso dal Ministero dello sviluppo economico.

(Agenzia delle Entrate, provvedimento n. 300725, 21/12/2017)