Servizio Gratuito fatturazione elettronica
11 Luglio 2016
Comunicazioni di anomalia
11 Luglio 2016

Investimenti nel mezzogiorno

Istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione del credito di imposta

Le imprese che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2019 hanno diritto ad un credito di imposta commisurato alla quota del costo complessivo degli investimenti eccedente gli ammortamenti dedotti (esclusi gli ammortamenti dei beni oggetto dell’investimento).
Con provvedimento del 24 marzo 2016 l’Agenzia delle Entrate ha subordinato l’utilizzo del credito di imposta alla presentazione telematica di una comunicazione telematica mediante il software “Cim”, consentita dal 30 giugno 2016.
La Risoluzione n.51 ha istituito il codice tributo 6869 denominato “Credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno – art.1, co. 98-108, L. n.208/2015” che può essere utilizzato presentando il modello F24 esclusivamente tramite il canale Entratel o Fisconline a partire dal quinto giorno successivo a quello di rilascio della ricevuta attestante la fruibilità del credito di imposta.
L'agevolazione non si applica ai soggetti che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo. L'agevolazione, inoltre, non si applica alle imprese in difficoltà.
(Agenzia delle entrate, risoluzione n. 51, 04/07/2016)