Nuova tassazione dividendi
13 Febbraio 2018
Split payment
14 Marzo 2018

Credito d’imposta e sviluppo

Definiti i criteri di individuazione delle attività ammissibili nel settore dei programmi informatici

In base al “Manuale di Frascati” dell’Ocse che rappresenta la base interpretativa di riferimento del credito di imposta per la ricerca e lo sviluppo, le attività di sviluppo di un software devono essere di tipo incrementale, nell’ambito delle attività di sviluppo sperimentale.
Inoltre, l’esecuzione dello sviluppo di un software “deve dipendere da un progresso scientifico e/o tecnologico e lo scopo del progetto deve essere la risoluzione di un problema scientifico o tecnologico su base sistematica”. In sintesi, non può essere classificato come ammissibile il progetto che si limita ad arricchire o potenziare un programma o un sistema già esistente; tale riconoscimento, infatti, si può avere soltanto in presenza di un progresso scientifico o tecnologico, che si traduce concretamente nell’incremento della conoscenza.

La circolare specifica che l’utilizzo del software per una nuova applicazione o per un nuovo scopo non costituisce automaticamente un incremento scientifico o tecnologico.

(Ministero dello sviluppo economico, circolare n. 59990, 09/02/2018)