Acconti IRPEF
18 Luglio 2018
Anomalie studi di settore
18 Luglio 2018

Bonus quotazione Borsa PMI

Credito di imposta del 50% delle spese di consulenza sostenute per la quotazione in borsa delle PMI

La Legge di Bilancio per il 2018 ha stabilito che le pmi che intendono quotarsi in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione possono usufruire di un credito di imposta pari al 50% dei costi di consulenza sostenuti dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2020, fino ad un massimo di 500.000 euro. L’istanza formulata secondo lo schema allegato al decreto va presentata all’indirizzo pec dgpicpmi.div05@pec.mise.gov.it dal mese di ottobre dell’anno in cui è stata ottenuta la quotazione al 31 marzo dell’anno successivo.

Entro il 30 aprile dell’anno successivo, la Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le pmi del Ministero, previa verifica dei requisiti previsti nonché della documentazione richiesta, sulla base del rapporto tra l’ammontare delle risorse stanziate per ciascun anno e l’ammontare complessivo dei crediti richiesti, determina la percentuale massima del credito d’imposta e comunica alle pmi il riconoscimento ovvero il diniego dell’agevolazione e, nel primo caso, l’importo effettivamente spettante.

(Ministero dello sviluppo economico, Decreto 23/04/2018, G.U. n. 139 del 18/06/2018)