Bilanci
19 Settembre 2016
Ricerca e Sviluppo
19 Settembre 2016

Banca dati ipotecaria e catastale

Esteso alle persone giuridiche l’accesso telematico alle banche dati ipotecaria e catastale

L’Agenzia delle Entrate ha ampliato il servizio di consultazione telematica delle banche dati ipotecaria e catastale relativo a beni immobili dei quali il soggetto richiedente risulta titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento.
L’accesso è gratuito ed in esenzione da tributi, e può essere effettuato ora anche da parte della persona non fisica che è titolare del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento.
Requisito per la consultazione della banca dati è essere registrati ai servizi Entratel o Fisconline.
Nello specifico, la consultazione riguarda, relativamente agli atti catastali, gli immobili di cui la persona non fisica risulta intestataria e, relativamente ai registri immobiliari, le formalità informatizzate in cui siano presenti sia la persona non fisica, sia gli immobili di cui la medesima risulta intestataria negli atti catastali.
Il servizio di consultazione telematica rende disponibile il relativo esito solo se il codice fiscale presente nelle banche dati ipotecaria e catastale coincide con quello del titolare dell’abilitazione ai servizi Entratel o Fisconline.
In tal modo è stato esteso un servizio, già attivo dal 31 marzo 2014 per le persone fisiche, che consente di ottenere:
la visura catastale, sia per soggetto che per immobile;
la mappa con la particella terreni;
la planimetria del fabbricato;
l’ispezione ipotecaria.
(Agenzia delle Entrate, Provvedimento n.125592, 02/08/2016)