Super e Iper ammortamento
15 Gennaio 2017
Rottamazione Ruoli
22 Febbraio 2017

Ancora sul regime di cassa

Presunzione del regime per cassa applicabile per i documenti registrati

La motivazione sottostante all’introduzione del nuovo regime per cassa per le imprese in contabilità semplificata è senz’altro pregevole, tuttavia, la tecnica legislativa adottata per disciplinarne il funzionamento lascia spazio a non pochi aspetti critici che ne potrebbero far venire meno la convenienza.
A fronte della possibilità di tassare solo i ricavi effettivamente incassati, infatti, è previsto l’obbligo di imputare, a deduzione del reddito del primo periodo d’imposta di applicazione del regime, le rimanenze finali tassate per competenza nell’anno precedente. Nelle scorse settimane diversi autori hanno fatto notare come ciò mal si combini con l’impossibilità, stabilita per le imprese in semplificata, di riportare nel tempo le perdite fiscali.
Altra questione che fa discutere è il trattamento dei leasing, per i quali la norma che regola il funzionamento del nuovo regime, ossia l’articolo 66 del Tuir, non specifica alcunché.
Dovrebbe, quindi, trovare applicazione il principio generale della cassa, con il conseguente “imbarazzo” di dover dedurre l’intero ammontare del maxicanone iniziale al pagamento. [...]
Il legislatore ha mancato di regolare anche quale debba essere la gestione delle cosiddette poste sospese al momento dell’adozione del nuovo regime.

Il riferimento è soprattutto alle quote di plusvalenze rateizzate ancora da tassare, nonché alle quote di spese di manutenzione non capitalizzate, eccedenti il plafond, ancora da dedurre.

Atteso il silenzio della norma dovrebbero continuare ad applicarsi le disposizioni ordinarie di cui agli articoli 86 e 102 del Tuir.

Se con riguardo a tutte queste questioni si attende al più presto un intervento riparatore del legislatore, in relazione agli aspetti legati agli adempimenti contabili sarebbe forse sufficiente un indirizzo interpretativo dell’Agenzia delle Entrate. [...]