Cartelle di pagamento
11 Maggio 2017
Chiarimenti Agenzia delle Entrate
11 Maggio 2017

Agevolazione prima casa

È possibile rettificare la dichiarazione rilasciata nel rogito per fruire dei benefici fiscali

L’Agenzia delle entrate ha analizzato il caso di un contribuente che ha chiesto l’agevolazione fiscale per l’acquisto della prima casa in quanto ha dichiarato di svolgere la propria attività prevalente nel Comune in cui è situata l’abitazione.
Il contribuente ha chiesto se può conservare i benefici integrando la dichiarazione resa nell’atto di acquisto e impegnandosi a fissare la residenza nel comune in cui è ubicato l’immobile.

La risoluzione afferma che nel caso in cui il termine normativamente previsto di 18 mesi dalla data di acquisto sia ancora pendente il contribuente può dichiarare con le medesime formalità giuridiche dell’atto originario (e registrando il nuovo atto presso lo stesso ufficio) di volere beneficiare dell’agevolazione assumendo l’impegno a trasferire la propria residenza entro 18 mesi dall’acquisto.

[Agenzia delle entrate, risoluzione n. 53, 27/04/2017]