Dichiarazione IMU
18 Giugno 2018
Bonus quotazione Borsa PMI
18 Luglio 2018

Acconti IRPEF

Regolarizzazione del minor acconto Irpef versato a causa dello slittamento dell’IRI

La Legge di Bilancio per il 2017 ha introdotto a partire dal periodo di imposta 2017 l’imposta sul reddito d’impresa (IRI), inserendo la nuova disposizione all’articolo 55-bis, D.P.R. 917/1986. Viene previsto che il reddito d’impresa prodotto dalle imprese individuali, dalle società di persone e dalle società a responsabilità limitata a ristretta base sociale non concorra alla formazione del reddito complessivo dei soci ma venga assoggettato a tassazione separata con la medesima aliquota prevista per i soggetti Ires (24%), nella misura in cui lo stesso reddito rimanga nel circuito aziendale.

La Legge di Bilancio per il 2018 ha rinviato la decorrenza della disposizione inserita nell’articolo 55-bis, D.P.R. 917/1986 al periodo di imposta 2018. Il socio che, avendo scelto di avvalersi del nuovo regime impositivo, abbia versato minori acconti su base previsionale rispetto a quelli calcolati con il metodo storico per il periodo di imposta 2017, non potendo conoscere il successivo rinvio dell’entrata in vigore della nuova disposizione, non è sanzionabile per omesso versamento ai sensi dell’articolo 13, D.Lgs. 471/1997.

In concreto, il contribuente dovrà pagare la differenza derivante dal modello Redditi PF 2018, senza applicazione di sanzioni e interessi, compilando i righi RS148, “Rideterminazione dell'acconto”, e RN38, “Acconti”.

(Agenzia delle entrate, risoluzione n. 47, 22/06/2018)